… è arrivato il tanto atteso giorno, per Rosa di unirsi in mistiche nozze con il Signore e per me di avere una nuova sorella. So che per molti diventa difficile capire questo, ma gli occhi pieni di luce e il volto radioso di lei mentre pronunciava soltanto tre parole: “si lo voglio”, e la gioia indescrivibile che si ripropone nel mio cuore ogni volta che il Signore mi dona una nuova sorella da amare, possono essere capite soltanto da chi vede con gli occhi del cuore quello che gli occhi fisici non riescono a vedere.

Una sposa semplice, amata dalla sua comunità che, in unione con il suo parroco e vice parroco, don Michele e don Leandro, non si è risparmiata nella preparazione di una celebrazione eucaristica ricca di canti e segni e, infine, di un bel momento di convivialità, con Rosa che è riuscita a condividere con tutti, senza mai perdere il suo sorriso e la sua immensa gioia.

Grazie sorella, ti auguro un cammino lungo e pieno di tanti frutti: non ti risparmiare nell’investire tutti i tuoi “talenti”, il nostro Sposo ti guidi e ti protegga sempre e la nostra Mamma Celeste ti copra con il suo manto e allontani da te tutti i pericoli.

Emilia

Contemplare Rosa raggiante, assorta ed estasiata nel ringraziamento allo Sposo Divino, al quale aveva appena detto il suo “Sì!” per la vita, è stata per me l’emozione più grande non priva di commosse e furtive lacrime. Per Rosa è iniziata una nuova tappa della sua esistenza, la più importante.

Ed in riservata ammirazione, è stato bello seguirla in questo periodo, fino al giorno della gioia, ripercorrendo con lei le mete che l’hanno condotta al grande passo da quella data, risalente ormai a tredici anni fa, quando anch’io sono stata onorata dalla vocazione del Signore. Da quando è arrivata, Rosa ha comunicato che le si poteva chiedere “come a una sorella” ed è così che la sentiamo, nella sua presenza discreta e silenziosa.

La partecipazione entusiasta della sua Comunità non ha mancato di manifestarsi esprimendo tutto il calore di cui è capace una Parrocchia che vive in un paese come Olevano sul Tusciano, al quale sono affettivamente e profondamente legata fin dalla fine degli anni settanta.

Che doni del Signore! Come si può non innalzare la lode a Dio che ci chiama così diverse a comporre il mistico mosaico di questo arazzo che arricchisce il già variegato mondo della Vita Consacrata della nostra Diocesi?

Grazie! Grazie! Grazie! Nessuna parola può essere esaustiva per descrivere le meraviglie che Gesù sa elargire trasfigurando le nostre povertà umane perché il Nome del Padre abbia Gloria e sia donato ai confini dell’universo.

Luisa

Il 31 maggio é stato per noi un giorno molto intenso perché Rosa, dopo un periodo di discernimento vocazionale e di formazione nell'O.V., é 'convolata' a nozze.

Terminato il periodo di 'fidanzamento’, ha ricevuto il dono della consacrazione che la porterà a donare tutta la sua vita e tutto il suo tempo allo Sposo, Cristo Signore. La sua freschezza e il suo costante impegno saranno sicuramente fonte di ricchezza per l'O.V. di Salerno.

Ancora tanti auguri Rosa! Possa tu gustare sempre i sapori e le mille sfaccettature di questa antica e nuova vocazione.

Carmela

“Ogni volta che un uomo, una donna, dice di sì al Signore, nella terra di Dio entra un seme e tutto l’universo aspetta con impazienza di perdersi con gli occhi in quel fiore, di vederne il frutto, di gustarne il sapore. Oggi con il tuo sì stai facendo sussultare di attesa l’universo intero. Oggi i poveri, gli scoraggiati sussultano perché avranno uno sguardo per loro, la loro voce ascoltata, una mano da stringere, una casa. Ogni volta che un sì sale al Signore, incondizionato e per sempre, il Signore di tutti i tempi ha sulla terra nuove mani, un nuovo volto, un nuovo sorriso” (Ernesto Olivero, Sogno che fra cent’anni).

E questo nuovo sorriso è il tuo, cara Rosa, fresca sposa di Gesù: che la gioia di questo amore possa trasfigurare sempre più la tua vita ed essere un seme di speranza per quanti incontrerai sul tuo cammino! Ti accompagno con l’affetto e la preghiera, che azzerano ogni distanza geografica.

Marianna

Il Signore ci invita alla gioia, ad una grande gioia: ed è quella che abbiamo vissuto il 31 Maggio, nella parrocchia di Santa Maria a Corte ad Olevano sul Tusciano, dove la nostra sorella Rosa si è unita a Gesù in mistiche nozze.

"Non voi avete scelto me ma io ho scelto voi": questa frase del vangelo riecheggiava nella mia mente e pensavo a come Rosa era stata scelta dal Signore come sua sposa.

Quando ho visto arrivare Rosa in tutta la sua semplicità, era bellissima mi sembrava un angelo, ma quello che mi colpiva era la sua calma, la sua serenità; vederla camminare su quel tappeto di fiori mi emozionava tantissimo: quel suo andare incontro allo sposo e infine tutta la sua gioia che è esplosa dopo il rito di consacrazione. Il mio augurio per lei è che possa essere sempre testimonianza gioiosa e sincera dell'essere sposa di Cristo.

Maria Grazia

Anche se non ho partecipato fisicamente alla celebrazione per la consacrazione di Rosa nell’O.V., guardando le foto ho colto tanta emozione sul suo volto ... lo sguardo era completamente rapito da quel "magico momento" che stava vivendo ... il suo cuore era in festa.

Un grande dono per la chiesa e per ogni persona che il Signore le farà incontrare. Una testimonianza di amore che annuncia al mondo che è bello vivere con Lui, per Lui, in Lui. La gioia del Risorto sia tua compagna sempre, cara Rosa. Auguri di cuore!

Maddalena

Mi ha particolarmente affascinato il volto limpido e intenso di rispetto di due ragazzini mentre si apprestavano a fare gli auguri a Rosa. Mi ha riportato alla mente l'immagine della Madonna che Rosa ha scelto per gli inviti; la Vergine Maria in uscita, tutta protesa all'altro.

Non da meno la lampada accesa all'ingresso della chiesa e sull'altare, il velo da dietro, la chiamata e soprattutto l'Ostia Santa ... segni che mi hanno fatto sentire unita nel cuore di chi ci ama incondizionatamente.

Auguro a Rosa di vivere sempre con impegno gioioso lo stare con il Signore e di metterci sempre tutto il cuore come sta facendo nello sviluppo e uso dei doni e carismi ricevuti dallo Spirito Santo.

Antonia

Chi è online

Abbiamo 28 visitatori e nessun utente online