La giornata del 2 luglio, oltre ad essere stata un momento di conoscenza, condivisione e confronto, è stata per me una ricarica spirituale soprattutto dopo la meditazione del caro Padre Abate su un testo di San Bernardo "Fontana pubblica": un momento per rientrare in me stessa e fare un resoconto del mio essere consacrata, del mio essere anche io fontana pubblica.

Un po' mi sono immaginata la scena di questa fontana al centro del paese dove tutti vengono a dissetarsi e quella fontana sono proprio io e l'acqua che disseta è il mio cuore che deve sempre essere disponibile ad accogliere tutti senza distinzione di persone, di saper sempre accogliere, senza ma e senza se; ma, per avere un cuore così generoso, devo a mia volta dissetarmi alla fonte che è Gesù, attraverso  i sacramenti, l'adorazione eucaristica e l'ascolto della Parola.

Solo attraverso queste cose posso estinguere la mia sete di Dio e dare agli altri ciò di cui hanno bisogno.

Maria Grazia

Il 2 luglio, presso la splendida Abbazia Benedettina della Santissima Trinità di Cava de’ Tirreni SA, si è svolta la Seconda Giornata di Spiritualità dell’Ordo Virginum della Campania. All’accoglienza, è stata una festa rivedersi, incontrarsi e raccontarsi.

Dopo la preghiera delle Lodi particolarmente suggestiva, celebrata in Basilica nella Cappella del Santissimo, l’Abate Dom Michele Petruzzelli osb, Delegato CEC per la Vita Consacrata, ci ha tenuto la riflessione biblica sulle Beatitudini come “esame di coscienza” e ci ha invitato a “non essere stranieri a noi stessi” chiedendoci “A che punto è la mia vita di Consacrata?”; “Dove sto andando?”; “Chi cerco?” attraverso il ritorno al cuore, il riconoscimento del peccato, il perdono ed il pentimento del peccato commesso.

L’Ora media recitata con i Padri ha preceduto il momento del pranzo che è stato vissuto all’insegna della condivisione, con serenità ed allegria, mettendo in comune il poco o il molto che ciascuna aveva portato da casa.

Di grande e peculiare interesse la visita all’interno dell’Abbazia fino al Museo, durante la quale abbiamo potuto ammirare molti capolavori artistici: dalle pitture alle sculture, alle ceramiche realizzate con maestria con diverse tecniche, fino al chiostro ed alla prima costruzione risalente all’anno mille. È stato come ripercorrere mille anni di Storia, immersi in epoche precedenti che ci hanno lasciato le tracce di chi ci ha anticipato e ci hanno permesso di conoscere alcuni dei tesori arrivati fino a noi, nonostante l’incedere del tempo.

Non sono mancate le foto di rito che hanno suggellato la gioia conviviale. L’Assemblea ha conosciuto momenti animati di scambio ed il Padre ha voluto approfondire per ciascuna di noi la provenienza e l’ambito di attività lavorativa e pastorale. In questo contesto abbiamo anche avuto modo di fissare la data e la sede per il successivo incontro per eleggere il Gruppo di Collegamento OV Campania e dare modo alla Diocesi di Napoli di presentarci il programma dell’Incontro Nazionale 2017.

I Vespri hanno preannunziato la Santa Messa sull’altare della quale sono confluite le innumerevoli Grazie ricevute dal Signore anche per l’intercessione della Mamma Celeste, nel giorno della Sua Festa. L’appuntamento, dunque, al prossimo 22 ottobre, probabilmente nel Santuario dedicato alla Vergine di Pompei NA.

Luisa

Chi è online

Abbiamo 10 visitatori e nessun utente online